09
Apr
08

UNOCAD è presente a EUROSTAMPI-Isola di lavorazione di reverse engineering

Dal reverse engineering alla microfusione. Realizzazione della testa di Paolina Borghese come fu scolpita da Antonio Canova con la tecnologia della prototipazione rapida

Genio e tecnologia, marmo di carrara e carbonio, schizzi preparatori e rilievi laser, disegni a matita e ricostruzioni in 3D al computer, mano di talento e fresa a controllo numerico. Antonio Canova non finisce di stupire e di stuzzicare l’intelligenza dell’uomo.

Il gesso che ritrae Paolina Borghese (che servì per lo studio preparatore della la statua di marmo conservata alla Galleria Borghese) e che fu danneggiato durante la guerra da un bombardamento è stato restaurato grazie alle tecnologie del reverse enginering da UNOCAD.

prima dopo

Tecnologie utilizzate:

Reverse enginering: il rilievo completo e dettagliato per analizzare le differenze tra le due opere originali (il gesso e il marmo) ha richiesto l’acquisizione di moltissime viste con milioni di coordinate x,y,z coerenti con il sistema di riferimento comune. Criterio fondamentale è stato quello di trovare un compromesso accettabile tra viste e dettaglio per contenere il tempo richiesto dall’intero processo e rendere minimo l’errore legato all’allineamento successivo delle viste. La risoluzione di misura standard nella cattura delle nuvole è stata di almeno 9 punti come densità per millimetro quadrato, “incrementati”in corrispondenza della testa e delle dita di mani e piedi.

CAD: nello studio e nella definizione micrometrica degli ancoraggi dello stelo di supporto alla testa e di tutti i relativi componenti: corpo centrale in nylon, elementi della crociera radiale in fibra di carbonio, organi di regolazione e fissaggio in acciaio inox, ammortizzatori in gomma siliconica.

CAM: per guidare utensili di differenti forme e misure su complessi percorsi di fresatura multasse e per scolpire dal pieno via sgrossatura, semifinitura e finitura in 50 aore circa il blocco di gesso della testa.

Rapid prototyping: nella ricostruzione della mano destra e parti delle dita della mano sinistra e del piede destro tramite un processo di deposito di strati di gesso di 0,1 mm incollati in successione tridimensionale.

FEM: per il calcolo strutturale dell’incidenza del peso della testa vuota di circa 6 Kg sul collare originale rimasto e nella valutazione della disposizione e distribuzione delle forze dello stelo ammortizzante ancorato.

Da questo restauro prende vita l’isola di lavorazione che si svolgerà in fiera e dove verrà presentato il processo completo che va dal reverse engineering alla microfusione. In fiera a titolo esemplificativo verrà lavorata la testa, in miniatura, della scultura di PAOLINA BORGHESE che poi, sotto forma di gadget, verrà regalata a tutti i visitatori.

I PARTNER DEL PROGETTO:

HTM group – roboplast
Unocad – tecnologia CAD CAM CAID 3D, soluzioni di Reverse Engineering e Rapid Prototyping

Indutherm – Tecnica Oro – tecnologia della fusione
Annunci

0 Responses to “UNOCAD è presente a EUROSTAMPI-Isola di lavorazione di reverse engineering”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


Cosa c’è di nuovo?

aprile: 2008
L M M G V S D
« Ott   Lug »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  

Siamo presenti su …

aprile: 2008
L M M G V S D
« Ott   Lug »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: