Archive for the 'CAM' Category

10
Ott
12

BARRY X BALL – L’ossessione dell’oggetto

LUCCA – Museo Nazionale di Palazzo Mansi

17 ottobre – 17 novembre 2012

Nell’estate 2008 Barry X Ball ha avuto la possibilità straordinaria di lavorare su La dama velata (La Purità) di Antonio Corradini, un busto in marmo bianco di epoca barocca appartenente alla collezione permanente di Cà Rezzonico a Venezia. Ball in collaborazione con i suoi partner tecnici della Unocad, hanno realizzato la scansione digitale in 3D dell’opera di Corradini utilizzando uno scanner Breuckmann a frange di luce non invasiva di ultima generazione.

Nello studio newyorkese di Ball i dati della scansione sono stati modificati e rielaborati in modo sostanziale con varie applicazioni che consentono di ‘scolpire’ in modo virtuale: ogni dettaglio del modello virtuale tratto dal Corradini è stato alterato a computer. Piccoli danni dovuti al tempo sono stati risanati. Il drappeggio è stato reso più soffice e liscio, così che il vestito e il corpo che esso nasconde avessero la stessa consistenza. Un ulteriore panneggio è stato aggiunto sia sul retro che nella parte bassa della figura, per creare un’opera veramente a tutto tondo e non soltanto frontale. La croce latina è stata eliminata dalla scollatura per rendere il velo più universale, in omaggio a Venezia quale luogo d’incontro di culture (Europa, Asia, Africa) e religioni (cristiana, islamica, ebrea). La dimensione del seno è stata leggermente aumentata per far prevalere l’aspetto carnale del delicato equilibrio tra pietà e sensualità. La scultura è speculare rispetto a quella del Corradini per realizzare un’immagine straniante, non familiare, sottilmente nuova – per creare una visione trasformata della scultura originale, come se essa si vedesse riflessa in uno specchio.

I dati digitali sono stati poi utilizzati da un laboratorio di Carrara per sgrezzare la scultura in onice con frese ad alta velocità montate su un robot dotato di CNC (computer a controllo numerico) e guidato dal software CATIA CAM (fresatura con computer). La scultura grezza è stata quindi spedita a New York nello studio dell’artista per la finitura a mano. Dopo più di 1500 ore di intaglio, sabbiatura e lucidatura – seguite dalla stesura finale di un velo di resina come impregnante – la scultura era finalmente ultimata. Dal concepimento al completamento, la realizzazione del lavoro è durata più di tre anni.

Per l’evento è previsto il libero ingresso, secondo i seguenti orari dal martedì al sabato: 8.30-19.30 (ultimo ingresso 19.00)

03
Mar
11

SURFCAM V5.2 il Software CAM potenziato!

Prossimamente in SURFCAM V5.2 – Software CAM

SURFCAM V5.2 sarà la prossima release della serie V5 di  SURFCAM. Questa prossima versione del software CAM SURFCAM offre nuove caratteristiche, funzionalità, potenziamenti e messe a punto.
Di seguito maggiori dettagli sulla prossima release SURFCAM V5.2.
Nuovo – Millturn Mode Menu (Menu Modalità Millturn)
Il menu CN è stato ora semplificato per la modalità MILLTURN.
• Piuttosto che selezionare delle strategie Mill/Turn da un menu specifico, l’utente può ora “bloccare” SURFCAM nella modalità Mill/Turn e poi selezionare un’operazione CN che desidera applicare dai menu standard CN.
Questa modifica prevede un’interfaccia più efficiente nella programmazione dei componenti  Mill/Turn.


Nuovo – Percorso utensile di sgrossatura Z  HSM (High Speed Machining – Lavorazione meccanica ad alta velocità)

Si tratta di un nuovo tipo di routine di sgrossatura Z HSM che incorpora ora la potenza e la flessibilità della strategia di finitura Z HSM di SURFCAM V5.1

• Questa nuova strategia include Adaptive slicing (sequenza di asportazione auto adattante) ed un algoritmo di sequenza di asportazione molto robusto

• Questa routine supporta inoltre la sgrossatura sia dei componenti STL che delle superfici di modello

Nuovo – Multiple Masking Selections (Selezioni multiple di mascheratura)

• La nuova mascheratura multipla consentirà ora di definire in una sola volta in una determinata sessione fino a 5 colori singoli e maschere entità.


• Un menu tasto destro del mouse consentirà all’utente di commutare tra le diverse selezioni e persino di “invertirle” senza abbandonare lo spazio di lavoro.


Nuovo – Check box “same as” per Lead In e Lead Out
• È stata aggiunta una nuova check box alla finestra di dialogo movimento  “lead in” nei percorsi utensile a 2 e 3 assi, per utilizzare automaticamente le stesse impostazioni per il movimento “lead out” in tutte le funzioni tradizionali applicabili.

Nuovo – Adaptive Slicing (sequenza di asportazione auto adattante) in TRUEMill
• L’opzione TRUEMill a 3 assi è stata potenziata per consentire all’utente una scelta in termini di tecniche di asportazione.


• Questo slicer potenziato incorpora le caratteristiche supplementari della  Adaptive Step Down Slicing nella Strategia TRUEMill.

Senza Adaptive Step Down Con Adaptive Step Down

Potenziamento – Interfaccia Utente SPost
• L’interfaccia utente SPost è stata aggiornata per una migliore chiarezza, funzionalità e facilità d’uso.
• È stata inoltre prevista una funzionalità supplementare per i controlli Heidenhein.

• La documentazione aggiornata SPost viene fornita con l’installazione.

Potenziamento – Funzioni “MPost”
• Il motore MPost è stato aggiornato per individuare eventuali discordanze tra il valore INDEX inserito nel codice e le informazioni SET AXIS contenute nella lavorazione SURFCAM.
• La documentazione aggiornata MPost viene fornita con l’installazione.

Potenziamento – Traduttori CAD
• Gli Autodesk Translator sono stati potenziati per fornire una maggiore velocità e rendimento nella traduzione dei file sia DWG che DXF.
• La nuova interfaccia utente Autodesk translator mette a disposizione opzioni supplementari per convertire in modello 3D o disegno 2D, creare un disegno o un modello in 2D, visualizzare la rete in termini di bordi, reticolato o superfici, importare entità “text” e/o “dimension”, nonché importare Modelli Solidi SAT.

• Tutti i traduttori CAD sono stati aggiornati ai livelli della release più recente .

Potenziamento – Verifica a 32 bit
• La verifica SURFCAM a 32 bit si avvia da una nuova finestra dell’interfaccia SUFCAM simile alla verifica a 64 bit  introdotta in SURFCAM V5.1.
• Ciò consente all’utente di continuare a lavorare in SURFCAM mentre in una finestra separata viene eseguita la verifica.

Potenziamento – Verifica a 64 bit
• La verifica SURFCAM a 64 bit è stata potenziata per fornire una funzionalità  comparativa.

Potenziamento – Simulazione macchina
• La Simulazione macchina è stata potenziata in modo da essere avviata in una finestra separata esterna all’ambiente SURFCAM. Ciò consente all’utente di continuare a lavorare in SURFCAM mentre viene eseguita la Simulazione macchina.

Potenziamento – “NC” disponibile nel menu tasto destro del mouse
• Per la creazione di un percorso utensile è ora disponibile l’intero menu “CN” dal menu di scelta rapida del tasto destro del mouse  per un workflow più efficiente.

Potenziamento – “Save As” per Velocity 4 e V5
• SURFCAM V5.2 è in grado di salvare i file nei formati Velocity 4 o V5. Ciò dà all’utente la capacità di tornare indietro di tre versioni di SURFCAM.
• I file salvati sia come Velocity 4 che V5 possono essere aperti in V5.1.

Potenziamento – Automatic Units Recognition (Riconoscimento automatico unità)
• Il nuovo formato file SURFCAM V5.2 include ora il Riconoscimento automatico delle unità. Quando viene aperto un file in una unità diversa da quella salvata, all’utente sarà notificato che il file era stato salvato in un’altra unità e suggerisce all’utente nel caso sia necessario di scambiare le unità prima di aprire il file.

Nota: questa funzionalità è disponibile soltanto nei file salvati in  SURFCAM V5.2
Potenziamento – STL Stock Definitions (Definizioni Stock STL)
• SURFCAM V5.2 supporta ora la geometria STL per le definizioni dello stock nel calcolo dei percorsi utensile di sgrossatura.

Assicuratevi di caricare la release SURFCAM V5.2 una volta rilasciata o di contattare il vostro rivenditore SURFCAM per scoprire come diventare un beta tester.

Referenze clienti

Erich Kramer GmbH & Co. KG, una società di ingegneria di precisione con sede a Wetzlar vicino Francoforte, è stata fondata nel 1998 ed è cresciuta, negli ultimi 12 anni, da otto a quindici dipendenti altamente qualificati e motivati. Nel suo sito di produzione di 1000 metri quadrati, vengono prodotti componenti torniti e fresati, utilizzati per realizzare strumenti di misurazione, apparecchiature ottiche, settore alimentare, tecnologia laser e progetti di ingegneria.  In collaborazione con i propri clienti, essi sviluppano soluzioni per componenti di tornitura di precisione, componenti per fresatura, prototipi, componenti singoli o interi assemblaggi e seguono progetti a partire dalle materie prime fino al prodotto finale.
La decisione di scegliere SURFCAM con l’opzione TRUEMill come soluzione CAM, ha contribuito a mantenere Erich Kramer GmbH versatile e competitiva. “SURFCAM è semplice da gestire e garantisce un ambiente di produzione ottimizzato e  economicamente vantaggioso che allo stesso tempo ci consente di offrire ai nostri clienti la più elevata qualità”, afferma Wilfried Stamm, direttore finanziario della società.

“Il nostro centro di lavorazione meccanica opera con otto CNC altamente efficienti grazie a SURFCAM e ai post processori 3DC specificamente adattati dal Rivenditore SURFCAM  3D Concepts. Il rendimento garantito da SURFCAM e dall’add-on TRUEMill ci consente di produrre componenti di alta precisione nei materiali più svariati e difficili, incluso acciaio, acciaio inossidabile, ferro, alluminio e titanio, soltanto per citarne alcuni.
“TRUEMill rappresenta la soluzione ottimale quando si tratta di fresature accurate e a costi ridotti. Ad esempio, nella fresatura di una piastra motore in acciaio inossidabile per l’industria ottica, siamo in grado di ridurre drasticamente i costi di produzione. Prima eravamo costretti ad utilizzare una fresa ad inserti da 32 mm, molto più cara sia in termini di costo che di manutenzione, rispetto alla fresa frontale da 12 mm che ora, grazie a TRUEMill, possiamo utilizzare. Inoltre, non è più necessario utilizzare un utensile supplementare prima della finitura poiché le caratteristiche TRUEMill di “step reduction milling” e “rest machining” ci lasciano già una superficie ottimamente liscia e finita.


“La durata di vita delle nostre frese frontali è aumentata del 150%. Con TRUEMill produciamo 50 pezzi per ciclo invece di 20. Insomma, i costi utensile sono stati ridotti di oltre il  44%. Gli speciali percorsi utensile di TRUEMill garantiscono un avanzamento regolare ed un impegno utensile costante. Ciò non solo preserva gli utensili e le macchine, ma assicura anche una drastica riduzione nei tempi di realizzazione. In questa applicazione, ciò che prima richiedeva 3,5 ore di tempo, ora ne richiede 2. In definitiva, siamo in grado di ottenere una riduzione del 30% sui costi complessivi.
“Abbiamo messo a punto standard di precisione. Con TRUEMill siamo in grado di soddisfare i nostri standard di elevata qualità, minimizzando i costi di produzione e rientrando nel budget. Ciò ci consente di far risparmiare i nostri clienti.”

/Wilfried Stamm, Erich Kramer GmbH & Co. KG (www.erich-kramer.de)

17
Dic
10

Risparmio e velocità con TrueMill per percorsi utensile a 4/5 assi

Industrial Manufacturing Specialties Inc. (IMS) nasce nel 1982 come officina dedicata alle macchine manuali e a operazioni di punzonatura. In quegli anni, le macchine erano tutte manuali e la progettazione veniva eseguita sul nostro tavolo da disegno. Nel 1990 ci accorgemmo che le macchine CNC erano la via verso il futuro e per questo ne acquistammo una. Per qualche tempo impiegammo EZ-CAM, fino al 1996, anno in cui iniziammo a sentire l’esigenza di un sistema CAM che ci permettesse di lavorare con superfici 3D e con percorsi utensile a 4/5 assi. E’ stato quello il momento in cui ci siamo messi alla ricerca di altri sistemi CAM, trovando il più adatto alla nostra officina, SURFCAM.

IMS è una vera “officina di lavoro” e per questo motivo impieghiamo un vasto assortimento di percorsi utensile. Lavoriamo diversi componenti di precisione in leghe metalliche, vari tipi di acciai e alcuni metalli esotici per un’ampia gamma d’industrie, compresa la difesa nucleare e missilistica. Inoltre, costruiamo e progettiamo stampi in gomma soprattutto per l’industria dei camion e dei mezzi pesanti. Buona parte della progettazione è complicata, si tratta di costruzioni a 3-, 4- e 5- assi, che richiedono complessi percorsi utensile che comprendano l’impiego di tavole rotanti, teste angolari e ad angolo retto, tutte programmate con SURFCAM. IMS impiega inoltre SURFCAM per la programmazione di parti a 4-assi su EDM. Tutto questo viene realizzato con le numerose operazioni dei percorsi utensile disponibili in SURFCAM e con post-processori personalizzati, sviluppati per noi da CAMCad Technologies, Rivenditore Nazionale dell’Anno 2009.

Quando TRUEMill è stato lanciato sul mercato, abbiamo subito scoperto i benefici dei suoi percorsi utensile per il nostro lavoro. E’ inestimabile nel risparmio sul costo degli utensili e nell’accuratezza raggiunta dai tagli. La velocità di avanzamento e l’impegno dell’utensile costanti, ci danno la possibilità di eseguire tagli profondi con utensili di piccole dimensioni in acciaio inossidabile e in altri metalli difficili, con il minimo tasso di usura e rottura dell’utensile. Con TRUEMill siamo in grado di realizzare tagli molto più profondi con minori passi sull’asse Z, cosa che comporta un consistente risparmio di tempo. TRUEMill è in grado di dare un risultato di gran lunga più prevedibile, con la precisione di cui abbiamo bisogno.

Grazie ai traduttori nativi di SURFCAM, IMS è in grado di importare file da quasi tutti i sistemi CAD con pochi, o addirittura senza alcun problema. SURFCAM è in grado di dare un prodotto di qualità nel momento in cui necessitiamo di tutti i vantaggi possibili. Grazie all’associazione di SURFCAM e SolidWorks, riusciamo a risparmiare in maniera consistente in fatto di tempi. Prima di questo miglioramento, passavamo giorni e settimane intere su modifiche che oggi riusciamo a compiere nel giro di poche ore.

Siamo sempre in prima linea in materia di tecnologia e partecipiamo alle fiere IMTS a Chicago sempre in cerca di nuovi macchinari, utensili e software per realizzare le nostre operazioni con più efficienza. Ogni anno verifichiamo costantemente che SURFCAM è il migliore sistema CAM per noi. SURFCAM fornisce percorsi utensile che impieghiamo per rispondere alle nostre necessità e per rimanere competitivi sul mercato di oggi. Grazie agli strumenti di cui disponiamo e all’impiego di SURFCAM, siamo in grado di competere con i concorrenti esteri, fornendo un prodotto di qualità nel modo opportuno. La nostra mission è lavorare le superfici più grandi e complesse. Senza l’ausilio di SURFCAM, non saremmo in grado di fornire tali prodotti a un prezzo competitivo.

Grazie alla formazione disponibile di Surfware e CAMcad Technologies e alla semplicità di utilizzo di SURFCAM, quasi chiunque abbia un genuino desiderio di programmazione, può diventare produttivo in breve tempo. E’ proprio la semplicità d’uso di SURFCAM che ha permesso al nostro programmatore principale, Jesse Blackburn, di iniziare a utilizzare SURFCAM già mentre frequentava il liceo. Ai tempi del diploma era abbastanza esperto nella programmazione 3D e oggi esegue sia programmazioni a 4- e 5-assi, che per EDM. Secondo la mia opinione, la semplicità di utilizzo rende SURFCAM il software CAM ideale per un’officina di lavoro. Il software ha subito diverse evoluzioni nei 14 anni trascorsi da quando IMS ha acquistato la prima licenza e attraverso la coordinazione tra clienti e rivenditori, crediamo che SURFCAM sia uno dei migliori sistemi CAM disponibili oggi.

10
Dic
10

SURFWARE sponsor del progetto WISER Institute of Technology

22 ottobre 2010 – Surfware, Inc., sviluppatore di SURFCAM sistemi CAD / CAM, è diventato uno sponsor del progetto WISER Formula Hybrid presso l’Illinois Institute of Technology (IIT).


Questo progetto serve per dare agli studenti la possibilità di realizzare sistemi per l’autotrazione elettrica e meccanica. Nel corso del progetto, gli studenti studieranno e realizzeranno la stessa tecnologia che entrerà a far parte del mercato automobilistico nei prossimi anni. L’obiettivo del progetto è quello di espandere la tecnologia dei veicoli ibrido-elettrici e di spianare una via per un futuro più verde sia per i consumatori sia per i piloti.


Ogni anno, studenti universitari laureati e non che aderiscono allo studio della tecnologia ibrido-elettrico, hanno applicato questo progetto tecnologico su due auto da corsa ibrido-elettriche che si sono cimentate nella gara di competizione da corsa collegiale di Formula Hybrid. L’anno scorso, l’auto IIT “Hammer Hawk” ha vinto il primo posto nel premio Best Engineered GM Hybrid Systems.


Per le loro necessità CNC, il requisito della squadra nell’avere una soluzione CAM più semplice e nello stesso tempo più completo e flessibile, stava diventando più di una necessità.
Earl Fairall, presidente di racing team SAE/ibrido, durante la visita alla fiera IMTS 2010 a Chicago, IL, visitando lo stand di SURFCAM, ha trovato quello che stava cercando, un sistema CAM innovativo! Grazie alla facilità di generare percorsi utensile, un ambiente ricco di funzionalità, e il potere di TRUEMill, SURFCAM è stato scelto per aiutare gli studenti a lavorare le parti complesse della loro auto da corsa.
Se sei interessato per saperne di più su questa squadra corse, visita la pagina SURFCAM Facebook e controlla le prossime newsletter per scoprire come SURFCAM è in grado di aiutare la progettazione e la realizzazione delle sue auto, gli aggiornamenti sullo stato avanzamento dei loro progetti e i risultati della squadra nella stagione 2011.

26
Nov
10

SURFCAM V5.1 a Euromold 2010 – Francoforte (Germania)

Surfware, Inc., sviluppatore di SURFCAM ® sistemi CAD / CAM, presenterà la nuova versione V5.1 di SURFCAM insieme al rivoluzionario brevetto TRUEMill ® (tecnologia di fresatura) a Euromold 2010 (Francoforte – Germania), fiera leader nel mondo per la fabbricazione stampi, strumenti, disegno e sviluppo delle applicazioni. La fiera avrà luogo dall’ 1 al 4 dicembre 2010.
Durante l’evento, Surfware, Inc., in collaborazione con 3D Concept GmbH, presenteranno SURFCAM ® nel Padiglione 8, Stand F110.
Uno dei momenti salienti dello show di quattro giorni saranno le dimostrazioni dal vivo, dove verranno mostrate come ottimizzare la riduzione dei tempi di ciclo fino al 50% eseguendo lavorazioni sul titanio e acciai duri (45RC).

Durante tutta la manifestazione, le dimostrazioni SURFCAM ®, si baseranno sulle nuove caratteristiche e funzionalità di questa nuova release che è molto più che un service pack.
SURFCAM ® contiene nuove potenti ed importanti funzioni richiesti dagli utenti finali. Questo permette alle attuali caratteristiche di SURFCAM, ad essere più efficienti e più veloci.
Alcune delle nuove funzioni e miglioramenti in SURFCAM ® sono:

• Simulazione macchina
• Strategie di taglio 3 Assi avanzate
• Verifica del percorso utensile a 64 Bit
• Supporto multi-utensile con tecnologia TSRM
• “Save As” STL Modelli per processo verifica percorso utensile
• Miglioramenti Post processore per codice APT
• Miglioramenti sul file manager delle operazioni CAM
• Aggiornamenti traduttori CAD
• Migliorata la gestione della memoria per il 32 e 64 bit
… e più di 200 altre migliorie

24
Ago
10

Funzionalità e vantaggi della nuova release SURFCAM V5.1

Funzionalità e vantaggi di SURFCAM V5.1.

Questa release di SURFCAM V5.1, che è molto più che un service pack, contiene nuove funzionalità significative e potenti richieste dagli utenti finali. Questa ultima versione di SURFCAM V5.1, inoltre, rende le funzionalità esistenti in SURFCAM più efficiente e semplicemente più veloce che mai. Alcune delle nuove funzionalità e miglioramenti in SURFCAM V5.1 sono:

• L’opzione di simulazione completa della macchina
• Opzione multi-taglio a 3 assi
• Verifica dei percorsi utensile a 64 Bit
• La possibilità di aprire e lavorare in modo nativo i file STL
• Supporto utensile multiplo e TSRM in TRUEMill a 3 assi
• Implementazione della funzione “Save As” STL in Verifica
• Funzione e supporto INC2APT
• Modalità avanzata Operations Manager
• Versione native traduttore CAD
• Gestione memoria migliorata per sistemi a 32 bit

Siamo lieti di dimostrare un’altra caratteristica riempitiva nel rilascio di SURFCAM V5.1 a IMTS“, spiega Peter Marton, Vice Presidente di Surfware, Inc. “Questa nuova release, dimostra l’impegno continuo di Surfware a fornire il software CAM nella massima qualità, convenienza e versatilità. Quando i nostri clienti acquistano SURFCAM, acquistano un prodotto che è conosciuto a livello di settore per la sua innovazione, facilità d’uso e servizio al cliente“.

20
Lug
10

XOR3 Rapidform – Software 3G di Reverse Engineering

Stiamo proponendo il nuovo XOR3 Rapidform unico software 3G (terza generazione) di reverse engineering.
E’ un’applicazione software completa per la creazione di modelli CAD 3D dai dati della scansione.
Con Rapidform XOR3 è possibile aprire dati da qualsiasi scanner 3D e creare rapidamente modelli solidi parametrici di qualsiasi oggetto, apportando eventuali modifiche richieste.
Questi modelli possono essere trasferiti da XOR3 nelle più diffuse applicazioni CAD, compresi SolidWorks®, Siemens NX ™, Pro / ENGINEER®, CATIA V4® e CATIA V5®, mantenendo inalterato l’albero originale.
Ciò significa che a differenza della seconda generazione di reverse engineering del software, i modelli da XOR sono modificabili come qualsiasi altra piattaforma progettati in CAD.

Con XOR3 è possibile salvare modelli come Parasolid®, STP, IGS e STL per l’uso in qualsiasi applicazione CAD / CAM / CAE.

Per informazioni potete telefonare allo 0444- 340742

23
Apr
10

TRUeMill®- True Engagement Milling (Fresatura ad impegno controllato)

Aumentate la produttività delle vostre lavorazioni meccaniche di fresatura?! – GARANTITO!

Vi siete mai chiesti se sia possibile ottenere dalle vostre macchine CNC una maggiore produttività nelle lavorazioni meccaniche? Non vi sembra che nei vostri lavori di fresatura siate sempre a corto di tempo e abbiate sempre bisogno di una maggiore velocità di esecuzione? Vi piacerebbe poter ottenere una maggiore durata dalle vostre macchine e dalla vostra utensileria?

Se vi siete trovati a farvi queste domande… noi abbiamo fatto lo stesso. Tutti noi viviamo in un momento e in un’epoca in cui nell’officina ogni minuto è prezioso e ogni euro deve essere speso con saggezza. Sapete che è possibile ridurre i tempi di ciclo, estendere la durata di vita dei macchinari e delle frese ed ottenere una più elevata rimozione del materiale? Ciò è possibile, con un percorso utensile brevettato chiamato “TRUeMill”.

Cos’è TRUeMill?
TRUeMill rappresenta un balzo in avanti nella tecnologia del percorso utensile CAM.  Un percorso utensile TRUeMill è in grado di controllare l’impegno dell’utensile nel materiale da fresare in modo da massimizzare il tasso di rimozione del materiale (MRR). TRUeMill consente di realizzare un taglio più veloce e più profondo di qualsiasi altro percorso utensile di sgrossatura a 2 e3 assi oggi sul mercato.  L’efficacia e la velocità di TRUeMill è particolarmente evidente nei materiali difficili o speciali come titanio, inconel e acciai duri.

Lo speciale percorso utensile TRUeMill non è dipendente dalla geometria da fresare, non c’è quindi bisogno di alcuna congettura per capire quale sia la migliore routine delle tasche. I percorsi utensile TRUeMill hanno dimostrato di aumentare i tassi di rimozione del materiale fino a 10 X e di prolungare la durata di vita dell’utensile dal 30% al 100%, diminuendo al contempo i tempi di ciclo e riducendo la sollecitazione sulle macchine CNC.
TRUeMill è sviluppato da  Surfware SpA ed è una tecnologia brevettata di Engagement Milling (Brevetto USA 7451013).

Qual è la differenza tra un percorso utensile TRUeMill ed uno tradizionale?
TRUeMill opera mantenendo l’impegno dell’utensile con il materiale indipendentemente dalla geometria di fresatura. Ci si potrebbe domandare come ciò differisca dal mantenere uno step over costante in un sistema CAM tradizionale. La risposta è che, nei sistemi tradizionali, i percorsi utensile vengono generalmente realizzati seguendo la forma generica dell’area da lavorare.  Dopo l’esecuzione di ogni passaggio l’utensile passa ad un valore definito dall’utente e ripete la forma fino alla completa lavorazione dell’area.

Tuttavia un problema frequente con questi percorsi utensile è che, quando l’utensile penetra nell’angolo, l’impegno dell’utensile con il materiale aumenta drasticamente, come evidenziato in basso a sinistra. In base allo step over definito dall’utente, l’impegno dell’utensile con il materiale varia in maniera sostanziale.

Per neutralizzare l’aumento di carico sull’utensile negli angoli, i percorsi utensile tradizionali eseguono solitamente tagli poco profondi e riducono la velocità di avanzamento, in modo da evitare carichi che possano causare rotture nell’utensile.  In questo modo, i percorsi utensile tradizionali riducono il tasso di rimozione del materiale, aumentano il tempo di ciclo ed anche i costi di lavorazione meccanica.

In un percorso utensile TRUeMill, vengono di fatto eliminati tutti i bruschi cambi direzionali. Ne deriva che l’utensile non penetra o supera mai l’impegno predefinito in un angolo o in qualsiasi altro punto dell’intero percorso utensile.

Questo riduce enormemente il carico sull’utensile. TRUeMill è in grado di realizzare ciò creando percorsi utensile basati sul principio di mantenimento dell’angolo di impegno dell’utensile con la parte.

Consentendo all’utensile di fresare più velocemente e più in profondità, TRUeMill permette di realizzare per qualsiasi materiale un tasso di rimozione più elevato e tempi di ciclo ridotti. Oltre a questi vantaggi, è dimostrato che la ridotta usura dell’utensile prolunga notevolmente la sua durata.

La forza di TRUeMill risiede nella sua capacità di sgrossare a velocità, avanzamento e profondità di taglio mai ritenuti possibili, poiché il percorso utensile mantiene:

costante impegno dell’utensile nel materiale
costante carico sull’utensile
costante velocità di avanzamento
costante tasso di rimozione del materiale

Percorso utensile tradizionale –  4 passaggi per ottenere la profondità

Percorso utensile TRUeMill 1 passaggio a profondità completa


Nella tabella seguente un esempio dei risultati che è possibile ottenere con i  percorsi utensile a  “impegno utensile” controllato da TRUeMill.
Percorsi utensile TRUeMill lavorati su una Macchina CNC Haas VF-2SS

* Step over equivalente massimo (effettivo)

**Angolo impegno utensile

*** Tasso rimozione materiale
TRUeMill Copyright 2009© All Rights Reserved


23
Apr
10

Oggi sul mercato il percorso utensile con una più elevata rimozione del materiale!

Percorso utensile 2 e 3 Assi CAM integrati

Riduzione dei tempi di ciclo fino all’80%

Estensione della durata di vita dell’utensile fino a 10X

Aumento dei tassi di rimozione del materiale fino a 5X

Titanio Acciai inossidabili Alluminio Acciai per utensili Inconel Materiali speciali

Sistemi integrati CAD/CAM TRUEMill
I percorsi utensile di sgrossatura TRUeMill a 2 e 3 assi continuano ad essere sviluppati per l’integrazione in altri sistemi CAM in modo da garantire alla vostra officina i più alti tassi di rimozione del materiale.
• SolidWorks

• Surfcam

Riduzione dei tempi di ciclo fino all’80%
I percorsi utensile TRUeMill sono molto diversi da tutti gli altri percorsi utensile di sgrossatura. Sono stati eliminati tutti gli angoli e i bruschi cambi direzionali. L’utensile non penetra mai negli angoli. La tecnologia lavora su ogni forma e geometria. Piuttosto che generare percorsi utensile basati su un dato valore di stepover e sulla forma della geometria da lavorare, i percorsi utensile TRUeMill gestiscono gli angoli di impiego dell’utensile,  per realizzare percorsi utensile di gran lunga superiori a qualsiasi altro oggi sul mercato.

Estensione della durata di vita dell’utensile fino a 10X
L’attuale approccio verso la lavorazione meccanica ad alta velocità implica l’esecuzione di tagli poco profondi. TRUeMill consente alla macchina di girare ad alte velocità con tagli molto più profondi. Anche grazie ai carichi regolari, si ottiene una minore sollecitazione sulla macchina e sull’utensile da taglio. La durata di vita dell’utensile viene realmente prolungata ed i tempi di ciclo vengono ridotti. Questi due concetti erano solitamente contrastanti.

Aumento dei tassi di rimozione del materiale fino a 5X
La chiave dell’alta produttività di TRUeMill è la sua capacità di tagliare velocemente e in profondità. Ciò che una volta richiedeva, per scendere alla piena profondità, un percorso utensile tradizionale in quattro passaggi, oggi richiederà con TRUeMill un singolo passaggio, permettendo così tassi di rimozione del materiale più elevati per ogni tipo di materiale.

TRUeMill è sviluppato da  Surfware SpA ed è una tecnologia brevettata di Engagement Milling (Brevetto USA 7451013).

15
Apr
10

Vantaggi dei percorsi utensili con TRUeMill

La Divisione TRUeMill di Surfware è stata organizzata per rendere disponibile la tecnologia TRUeMill a programmatori CN che, nel proprio ambiente CAD/CAM, necessitano di percorsi utensile ad elevato tasso di rimozione del materiale. L’integrazione dei SolidWorks TRUeMill rappresenta il primo stadio nell’implementazione della tecnologia di fresatura TRUeMill in un rinomato sistema industriale.

“I percorsi utensile TRUeMill hanno dimostrato di aumentare i tassi di rimozione del materiale nella maggior parte dei materiali fino a 5X e di aumentare la durata di vita dell’utensile fino a 10X, tagliando ad una profondità di 2X il diametro della fresa. Ciò comporta dei tempi di ciclo diminuiti ed una ridotta sollecitazione su macchine CNC”, dichiara Alan Diehl, Amministratore Delegato della Divisione TRUeMill di Surfware. “Nel sistema economico attuale, tutto si gioca sull’aumento di produttività dell’azienda e la tecnologia di fresatura brevettata TRUeMill ha ancora una volta dimostrato drastiche riduzioni dei tempi di ciclo, nonché balzi negli incrementi della produttività, in alcuni dei materiali più difficili da lavorare come titanio, inconel e acciai duri. È davvero incredibile, ad esempio, la capacità di lavorare il titanio su una macchina CNC HAAS VF2-SS, rimuovendo  4 pollici cubici di materiale al minuto con una fresa frontale di ½ pollice di diametro, tagliando 1 pollice in profondità, a 115 pollici al minuto. I risultati tangibili che i nostri clienti cercano oggi sul mercato dell’industria delle lavorazioni meccaniche, sono rivolti verso la drastica riduzione dei tempi di ciclo”, dichiara Diehl. “Con i percorsi utensile TRUeMill è oggi possibile raggiungere questi risultati spettacolari poiché il percorso è controllato e programmato con un angolo di impiego dell’utensile definito dall’utente, che consente di raggiungere tassi di rimozione del materiale ineguagliati rispetto a qualsiasi altro sistema CAM oggi sul mercato.”




Cosa c’è di nuovo?

luglio: 2020
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Siamo presenti su …

luglio: 2020
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031